Messaggio di avvertimento

Submissions for this form are closed.

Urothelial Cancer Update 2023

Luogo: 
A.O.U “Città della Salute e della Scienza di Torino” – Aula Lenti – 1° Piano lato Corso Dogliotti Corso Bramante 88/90 Torino TO IT
Data evento: 
22 Settembre 2023
Responsabile Scientifico: 
Prof. Paolo GONTERO - Prof. Francesco SORIA

Il carcinoma della prostata rappresenta la neoplasia solida più frequente nel sesso maschile. La sua gestione, sia dal punto di vista diagnostico che terapeutico, è in continua evoluzione, grazie alle innovazioni tecnologiche e allo sviluppo di nuovi farmaci.

In fase diagnostica, la risonanza magnetica è divenuta un elemento essenziale, capace di guidare le biopsie prostatiche ma anche gli interventi chirurgici, che oggi si servono di ricostruzioni 3D nell’ottica di un trattamento fatto su misura per il paziente. Negli ultimi anni, la PET PSMA ha assunto un ruolo di primo piano grazie alla sua accuratezza nell’identificare precocemente le metastasi, sia in setting primario che recidivo. E il legame del PSMA con un radioligando come il lutezio ha introdotto un’interessante nuova opzione terapeutica che rende la Medicina Nucleare un elemento sempre più rilevante nella gestione del carcinoma prostatico.

In fase terapeutica, la gestione condivisa tra Urologo, Oncologo e Radioterapista è ormai standard of care in tutti i setting di malattia. Le terapie focali offrono un trattamento ultra-mini-invasivo nei tumori a rischio basso-intermedio ma anche nelle recidive dopo radioterapia. La chirurgia robotica beneficia invece di continue evoluzioni tecnologiche che consentono di guidare sempre più il gesto chirurgico riducendo la morbidità dell’intervento: tra queste, citiamo le già citate ricostruzioni 3D e le sonde intraoperatorie capaci di localizzare le metastasi rilevate dalla PET PSMA. Le innovazioni tecnologiche hanno investito anche la radioterapia, che oggi è in grado di effettuare trattamenti ipofrazionati in una sola settimana, o terapie stereotassiche mirate sulle metastasi. Infine, molte nuove opzioni terapeutiche si sono aggiunte nel trattamento della malattia sistemica, grazie agli ARTA e agli inibitori PARP, per i quali i test genetici stanno diventando realtà anche in questa neoplasia.

Posti disponibili: 
100
Anno: 
2023
Tipo evento: 
RES
Durata corso: 
8 ore
Professioni: 
Infermiere
Medico Chirurgo
Specializzando
Disciplina : 
Anatomia patologica
Anestesia e rianimazione
Chirurgia generale
Endocrinologia
Geriatria
Medicina fisica e riabilitazione
Medicina generale (medici di famiglia)
Medicina interna
Medicina nucleare
Oncologia
Radiodiagnostica
Radioterapia
Urologia
Disciplina: 
Anatomia patologica
Costo: 
gratuito
Modulo di iscrizione all'evento: 
Modulo di iscrizione all'evento